La Melagranata

 

Street food, che passione!


Eh lo so, mi è venuta la fissa del cibo di strada, ma ieri, mentre ero qui che chiacchieravo di piadine e tamales, mi è venuta in mente questa ricettina, veloce veloce, ottima per uno spuntino rapido, come svuotafrigo ( le ricette mica si devono seguire sempre proprio alla lettera, no? …sono solo un’idea, un invito alla creatività) e una vera meraviglia per il picnic.

Le tortillas messicane sono di almeno due tipi, di farina di frumento e di mais bianco.
Queste che vedete sono del super, eh, avevo fretta, le ho viste lì belle sorridenti…le ho comprate! ma di solito le faccio io, lo giuro! ed anzi, vi metto anche la ricettina per farvele, perchè è proprio una cosa da un minuto…o due.

Tortillas ripiene

12 tortillas (meglio di farina di mais)
6 carote
1 mazzo di insalatina
4 pomodori maturi, privati dei semi e sgocciolati
2 avocados
100g di pollo lesso o arrosto
maionese (meglio fatta in casa)

Scaldate una tortilla in una padella antiaderente, senza condimento, su entrambi i lati, a fuoco dolce, che si scaldi senza tostare.
Stendere la tortilla sulla pellicola per alimenti, spalmare un po’ di maionese, distribuire al centro l’insalatina, e poi carote, avocado, pollo e pomodori ridotti a julienne. salare spruzzare un po’ di succo di limone.
Chiudere bene la pellicola, arrotolando la tortilla. Formare le altre tortillas come la prima. Quando servite le tortillas, se siete ad un picnic, non eliminate completamente la pellicola, così nessuno rischierà di sporcarsi.

Per fare le tortillas in casa:

Ingredienti x 8 tortillas circa:
una tazza di farina di mais bianco (detta maseca…)
mezza tazza di acqua tiepida
un pizzico di sale
un cucchiaio di olio di mais

Per la proporzione farina: acqua è importante regolarsi soprattutto al tatto: quando l’impasto è morbido e si stacca bene dalle mani, allora va bene.

In un recipiente versare l’acqua tiepida sulla farina, un cucchiaio d’olio di mais per tazza di farina e un pizzico di sale. Impastare per qualche minuto fino ad ottenere una palla di impasto liscia, ma abbastanza morbida. Coprire il recipiente con un telo umido e lasciar riposare per una mezzora. Scaldate una piastra, o una padella antiaderente, su fuoco medio. Attendete che siano ben calde prima di cominciare.

Prendete una pallina d’impasto, mettetela su un foglio di pellicola, o carta forno, copritela con un altro foglio e poi pressatela, anche con un mattarello va bene, fino a ricavare la tortilla. (Se le volete belle rotonde, aiutatevi con un coperchio: lo appoggiate sull’impasto steso, poi incidete con il coltello lungo la circonferenza)
A questo punto mettete la vostra tortilla sulla piastra calda.
Le tortillas vanno girate dopo una trentina di secondi; si considera pronta semplicemente guardando il cambio di colore, e comunque sono sufficienti uno o due minuti. Di solito, alla terza girata inizia a gonfiarsi. E’ pronta.
Per mantenerle calde, via via che le cucinate, mettetele in un cestino per il pane, rivestito da uno strofinaccio pulito.

0 Commenti

Non ci sono commenti...

Se vuoi commentare compila il form in basso.

Lascia un commento