La Melagranata

 

Luci e colori…ricci e sapori!


Oggi tutto è smagliante. Il cielo pare laccato in azzurro schietto. Il sole scalda le vie in salita di questa città salina, luminosa e netta, in questa mattina di maggio così calda. Le colline, alle spalle, riversano sul mare l’intensità degli odori di ginestra, di gerani e glicine. E i colori dei rampicanti si stagliano decisi sui muri grezzi, che provano a celare giardini nascosti e segreti.
Scendo per i vicoli ombrosi, rovesciando la testa per scorgere la luce abbagliante, che so mi aspetta, appena sgusciata nella piazza ampia, spruzzata dalla fontana centenaria. E’ bella, questa città schiva ed altera, popolana e sprezzante false lusinghe.
E nell’incanto della mattina, arrivo ad un mercato che riluce di colori ed odori, di variopinte verdure , di voci allegre, di pesci iridescenti . E mi fermo, incantata da ricci lucenti nel nero smaltato degli aculei, che ondeggiano appena, fragranti di mare.

Gnocchetti al nero di seppia, con gamberi e ricci di mare su crema di ceci.

Per gli gnocchi: 700 g patate, 200 g. farina, 1 uovo, sale, 1 vescica di nero di seppia

Per il condimento: la polpa di 16 ricci di mare, 8-12 gamberi , prezzemolo, aglio, vino bianco, 1 peperoncino, olio e.v.

Per la crema di ceci: 100g ceci secchi, olio e.v., aglio, rosmarino

Per gli gnocchi:
Lessare le patate con la buccia, passarle ancora calde allo schiacciapatate, impastare con l’uovo e la farina, il nero di seppia e il sale. Formare degli gnocchetti. Infarinarli leggermente. Coprirli con un canovaccio.

Per il condimento:
Estrarre la polpa dai ricci, metterla in una ciotolina.
Scaldare abbondante olio e.v. in una larga padella. Unire lo spicchio d’aglio, il peperoncino e il prezzemolo tritato. Unire i gamberi (8 o 12, a seconda della grandezza, ne vanno due o tre a persona)
Fate saltare velocemente, sfumare con vino bianco. Spegnere e tenere in caldo.

Per la crema di ceci: mettere a bagno i ceci la sera precedente. Farli bollire in acqua non salata, con aglio e un ciuffo di rosmarino. Quando saranno morbidi scolarli e frullarli con olio, qualche ago di rosmarino fresco, sale e pepe. Unire un po’ d’acqua di cottura per ammorbidire la salsa.

Impiattare: Gettare gli gnocchi in acqua bollente salata, scolarli e ripassarli pochi secondi nella padella del condimento, unendo la polpa dei ricci.

Versare la crema di ceci a specchio sui piatti, disporre gli gnocchi conditi al centro.
Spolverizzare con prezzemolo.

0 Commenti

Non ci sono commenti...

Se vuoi commentare compila il form in basso.

Lascia un commento