La Melagranata

 

La Nonna Margherita e gli spaghetti con fagiolini e melanzane


Mi ricordo della Nonna Margherita: antica dama elegante e altera, dignitosamente fasciata in abiti di seta blu a pois, i capelli d’argento raccolti, gli occhi scuri e profondi, le mani eleganti, sempre intente nell’elaborato intreccio di pizzi preziosi.

– immagine internet -

Era un’altra mia bisnonna, la nonna di mamma, che è anche lei Margherita, in suo onore. Colta, ironica e tenace, come le antiche donne di Genova sapevano essere. Ricordo una sera di novembre, io avrò avuto cinque o sei anni. Era il crepuscolo e nella sala dove lei stava ricamando l’unico chiarore era dato dalla bruna luce della sera. La nonnina mi vede entrare, mi fa il solito cenno con la bella mano e mi sussurra: “Sto invecchiando, sai Ninin! Non ci vedo quasi più!”
E la mia bella giovane mamma, che entrava dopo di me a salutare la nonna amata, accese ridendo la luce chiara della lampada e le fece notare che aveva gli occhiali sospesi sul capo. “Ah, mi ero spaventata! Credevo di non vederci più!”
La mia nonnina, quella sera, aveva 95 anni!! La pensavo, oggi, sistemando i sacchettini di lavanda nuova tra gli antichi lenzuoli ricamati, impreziositi dagli elaborati pizzi ad ago che aveva voluto preparare per i corredi delle nipoti. La pensavo, oggi e ho preparato una pasta della tradizione genovese, molto amata nella nostra famiglia. E’ una preparazione semplicissima e veloce, ma ricca dei profumi e dei sapori di Liguria: il basilico, ovviamente, ed anche fagiolini e melanzane, protagonisti di molti piatti liguri.
Io ci vedrei bene anche qualche pinolo, magari appena appena tostato, ma mia mamma, fedele custode della tradizione, pone il veto. Senza discussioni.

Spaghetti con fagiolini e melanzane.

spaghetti, 350g
melanzana, 1 tonda violetta.
fagiolini, 150g.
aglio, 1 spicchio
menta, una decina di foglie
basilco, una decina di foglie
olio e.v.o, sale, parmigiano grattugiato.

Affettare la melanzana, salarla e riporla per 15 minuti nello scolapasta. Sciacquarla ed asciugarla e ridurla a dadini.
Spuntare e tagliare a pezzi non troppo piccoli i fagiolini.
Scaldare 3-4 cucchiai d’olio e.v.o. in una larga padella, fare imbiondire lo spicchio d’aglio e versare le verdure Farle saltare a fuoco vivo, poi coprire e continuare la cottura per altri 5 minuti.
Cuocere gli spaghetti, tenendoli al dente.
Scolarli e versarli nella padella del condimento, unendo le foglie di menta e di basilico spezzettate, non tagliate. Mescolare bene e servire, con una spolverata di parmigiano grattugiato.

(Io continuo a pensare che una manciatina di pinoli ci starebbe benissimo, ma…)

0 Commenti

Non ci sono commenti...

Se vuoi commentare compila il form in basso.

Lascia un commento