food life photografy
La Melagranata

 

Comfort food. Crema di cavolfiore e panini speziati


A me gli avanzi in frigo fan venire i nervi.
Un po’ per il lavoro di fantasia che mi tocca sempre fare per “riciclare” pezzetti di pollo, piattini di pasta, ciotoline di riso e verdure, pentolini di minestrina. Non mi va di scaldare e mettere in tavola resti intristiti di pasti passati, ma sto male all’idea di buttare anche solo il fondo di un bicchiere di latte.
Per questo cerco di cucinare dosi calibrate, infornare quantità non più che sufficienti, impastare il necessario.
Ma non ci riesco mai! Ho sempre paura di metter poco in tavola!
E così le cose avanzano. Avanzano, ma non si buttano. Questo no. Per cultura e per rispetto. E allora, quando l’altra sera mi è avanzato un poco dell’impasto utilizzato per la crosta del’arrosto che vi ho descritto nell’ultimo post, l’ho reimpastato velocemente e ne ho fatto piccoli pani speziati e profumati, croccanti e fragranti, da accompagnare ad una zuppetta calda, confortevole e confortante, buona nelle sere fredde e piovose, e con una sua dignitosa rustica eleganza.

Crema di cavolfiore e panini speziati al pepe rosa.

per la crema:

un cavolfiore piccolo
un porro
una cipolla piccola
una piccola patata
una noce di burro
olio e.v.o.

per i panini:
vd qui l’impasto della pasta da pane.

Per preparare la crema, pulire le verdure. Far rosolare in poco burro e olio la cipolla tritata, unire poi il porro affettato, poi il cavolfiore, diviso in cimette. Mescolare bene, aggiungere la patata a pezzi e coprire d’acqua. Lasciar sobbollire fino a che la verdura sarà morbida (circa 40 minuti) Frullare. Condire con un filo di olio e.v.o.. Una spolverata di pepe è concessa. Anzi consigliata!

Per i panini. Prendere l’impasto descritto nel post precedente, cosparso di semini, e reimpastarlo rapidamente. Dividerlo in pezzi di ca 70-90g, formare delle palline, poi ripiegare l’impasto verso il basso, rimboccandolo via via sotto al panino, più volte. Posizionare i panini, così formati, sulla placca foderata di carta forno e praticare dei piccoli tagli sulla superficie. Spennellare con poco olio. Infornare per circa 30 minuti a 200°, a forno già caldo, dopo aver creato vapore, vaporizzando acqua nella camera del forno e posizionando una piccola teglia piena d’acqua sul fondo. Dopo 10 minuti abbassare la temperatura a 180°.

0 Commenti

Non ci sono commenti...

Se vuoi commentare compila il form in basso.

Lascia un commento