Tartellette al triplo cioccolato

E cioccolato sia!

E’ di nuovo freddo. E c’è tempo “luvego”, che qui sta a significare più o meno livido, triste, deprimente e pure un tantino inquietante.
Ho bisogno di qualcosa di buono, dolce, consolatorio! E non c’è neppure Ambrogio a portarmi due cioccolatini….
Sapete che vi dico? Me lo faccio io un dolce al cioccolato!
E se le cose si fanno, si devono far bene! Quando uno ha proprio voglia di un po’ di cioccolato… che cioccolato sia!
Così mi sono preparata un dolce che più cioccolattoso di così non si può!
Per la serie “ripuliamo la dispensa” avevo da smaltire un bel po’ di tavolette di ottimo cioccolato, bianco e nero al 70%, rimaste lì da tempo immemorabile (non è vero, solo da Natale, ma insomma, bisogna ben sacrificarsi per riordinare la dispensa, no?).

Sono andata a rileggermi le ricette del Corso alla Perugina e ho preparato due ganache.
Ve li ricordate questi? Li avevo preparati con la ricetta della Sablé di M.Roux.
Ho semplicemente sostituito 50 g. di farina con 55 g di cacao amaro…ed ecco fatta la mia Sablé al Cioccolato! Pasta delicatissima, che mi ha fatto tirare un sacco di accidenti, ma caspita quanto è buona: si scioglie letteralmente in bocca!

Questo è il risultato: tre strati di cioccolato e il sapore appena aspro del lampone che ti esplode in bocca, accompagnando la morbida voluttà del guscio fragrante, del ripieno cremoso, dei riccioli croccanti.

E se vi piace questa è la ricetta!

Tartellette triplo cioccolato.

Per i gusci:

200g farina
55g cacao amaro
200g burro tagliato a pezzettini e leggermente ammorbidito
100g di zucchero a velo setacciato
Un pizzico di sale
2 tuorli

Per la ganache al cioccolato bianco:
180g cioccolato bianco
50g panna liquida fresca
20g burro
20 gr rhum

Per la ganache al cioccolato fondente:

180g cioccolato fondente
50g panna liquida fresca
30 g burro

Per il ripieno:
1 cestino di lamponi

Per decorare:

Trucioli di cioccolato fondente
Trucioli di cioccolato bianco

Preparate i gusci.
Versate la farina a fontana sul piano di lavoro. Mettete al centro il burro, lo zucchero a velo e il sale e lavorateli con la punta delle dita, poi aggiungete i tuorli e incorporateli delicatamente.
Pian piano unite la farina, setacciata con il cacao, al composto nella fontana, lavorando delicatamente, finchè l’impasto diventa omogeneo.
Spingetelo lontano da voi con il palmo della mano, lavorando di polso, per 3 o 4 volte, finchè è liscio. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettete in frigo fino al momento dell’uso. (almeno 20 min.)
Stendete la pasta su un piano leggermente infarinato ad uno spessore di circa 2mm. Ricavate dei dischi con un taglia biscotti di 14 cm di diametro. Mettete la pasta negli stampini da tartelletta premendo bene per fare aderire. Lasciar riposare in frigo per almeno 20 minuti
Scaldare il forno a 180°. Bucherellate il fondo delle cartellette con i rebbi di una forchetta, copriteli con un disco di carta forno e riempiteli con pesi o fagioli secchi. Cuoceteli per 10 minuti, poi sfornateli, togliete carta e pesi e cuoceteli ancora altri 5 minuti.
Sformateli e metteteli a raffreddare su una gratella-
Per le ganache:
Portare a bollore la panna.
Aggiungere il cioccolato grattugiato e poi il burro finché il composto è ben amalgamato. Alla ganache di cioccolato bianco unire il rhum.
Far intiepidire.
Sul fondo delle tartellette disporre qualche lampone. Riempire metà gusci con la ganache bianca e metà con quella scura.
Far raffreddare in frigo .
Al momento di servire coprite con trucioli di cioccolato.
Potete decorare i piatti con una coulis ai frutti di bosco e una spolverata di zucchero a velo.

Questa ricetta partecipa al contest
da leccarsi le dita di Deleciously

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *