4

Mexican salsa salad.

Mexican salsa. Una ricetta scansafatiche.

 

Dopo giorni di frenetici andirinvieni su e giù per le autostrade del centro nord, a trovare figlie, a trasportare cose, ad accompagnare e far visite ( in senso medico ed anche no), finalmente una settimana di pace, qui nel piccolo paradiso, tra ciuffi di rosmarino e strida di gabbiani.
Vado in spiaggia a piedi, mi schiaffo sul lettino ed immancabilmente mi addormento. Al sole. Quando c’è. Sono passata attraverso ogni gradazione del rosso, dal porpora al magenta, virando sul carminio e poi…mah, forse ora direi mattone? Insomma, tra un po’ mi abbronzo! Dormicchiando. Non ho voglia di far nulla. Cucinare? Prorpio poco. Ma poco pochissimo. Solo per la sopravvivenza.
E poi mi piace il Messico. Per tutti i banalissimi luoghi comuni: l’allegria, i colori (ve l’ho già detto che sono rossa? Si, l’ho fatto!) la capacità di rimandare a domani  quel che non hai voglia di fare oggi, e magari neppure il giorno seguente, per la musica e il ballo…
Così, oggi vi lascio questa ricetta scansafatiche, presa da La bible de Verrines, uno dei vari acquisti alla Librairie Gourmande, a Parigi. E’ allegra, colorata, gustosissima. SI prepara in pochi minuti, ma proprio pochissimi. Servitela in monoporzioni, in bicchieri o ciotoline, o preparatene una grande coppa che colori con allegria la vostra tavola.  
Hasta luego!

 Mexican salsa salad.  (da La Bible de Verrine)

 

350 g di fagioli rossi in scatola (io fagioli messicani)
140 g di mais in scatola
4 pomodori
2 avocados ben maturi
il succo di 1/2 limone (io 1 lime)
1 cipolla rossa
peperoncino d’Espelette in polvere (io fresco, tritato)* 
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio evo
aceto
tortillas chips (io, una tortillas tostata
sale e pepe

Sciacquate bene i fagioli. Sciacquate il mais. Tagliate il pomodoro a cubetti, dopo averlo privato dei semi. Riducete gli avocados in puré, aggiungete il succo di limone, o di lime, la metà della cipolla tritata , il peperoncino e il sale.
Mescolate i fagioli e la metà dei pomodori a dadini, aggiungete il concentrato di pomodoro, condite con mezzo cuchiaio d’olio, salate. Suddividete i fagioli nei bicchieri ( o sul fondo della ciotola), coprite con il puré di avocados. Mescolate il resto dei pomodori e la cipolla con il mais, condite con olio, aceto, unite il coriandolo sforbiciato, salate e pepate. Suddividete la preparazione nei bicchiari, sopra il puré di avocados.
Servite con chips di mais, o triangolini di tortillas tostata.

 ——————————————————————————————————–
*Se non trovate il peperoncino di Espelette, non fatevi propblemi. Utilizzate un buon peperoncino fresco nostrano. Alla disperata (ma poi perché mai disperarsi?) un pizzico di peperoncino in polvere andrà benissimo!!

Comments 4

  1. maria

    E’ un’insalata da sballo, anche un po’ sbruciacchiata hai davvero delle ottime idee, appena torna un pochino di caldo la provo, ….forse anche mercoledì prossimo che ne pensi?

  2. Sabrina

    Come sei rossa? Rossa di capelli o sbruciacchiata come dice Maria? Mi sa tutte due!
    Voglio vedertiiiiiiiiiii. UFFA.
    Questa la farò una sera nel mio di paradisino…me ne vo a riposarmi un poco anch’io.
    Ti abbraccio amica cara.

  3. Patrizia Post
    Author
    Patrizia

    Giuliana: Non che qui dove sto io di caldo poi ce ne sia moltissimo…ma in effetti è molto molto buona e fresca! Baci!
    Maria: Ne penso un gran bene, Mariù! E’ fresca, saporita, colorata…un’insalata da buffet!
    Sabrina: Ciao stella! Anche io vorrei proprio..e guarda che quella cosa là… è solo rimandata! Seconda metà di settembre andrebbe bene?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *