19

Compleanno romano!

 Compleanno …a sorpresa!

 

Trovarsi in aereoporto all’alba, e sapere che solo sul volo per Roma potrai aprire la busta sigillata che tocchi, ogni tanto, con la punta delle dita, nella profondità della grande borsa. Salire a bordo, sederti sorridente, perchè ormai hai deciso di stare al gioco, di divertirti pure, sebbene con un filo sottile d’incertezza, in questa fantastica caccia al tesoro  in cui le figlie hanno trasformato il tuo compleanno! 
Siamo in aereo quindi. Apro lentamente la busta, mentre Genova si distende sul mare, pigra e sonnolenta, in questo mattino bollente, e l’aereo buca il cielo chiarissimo, rosato appena nella luce dell’aurora. 

Come in un gioco di scatole cinesi, escono altre buste, che dovrò aprire in momenti e luoghi stabiliti, e un foglio dattiloscritto: frasi dolci d’amore, parole scherzose e una nuova sfida: arriverò a Roma, un autista sconosciuto mi porterà in un hotel, ma forse sarà solo una tappa, una di molte. 
Arrivo a Fiumicino in anticipo: il mio autista -elegante, gentilissimo – mi raggiunge con un cartello in cui il mio nome è scherzosamente modificato…   Mi solleva dal piccolo bagaglio, mi scorta, formale, all’auto blu, elegantissima.
Sorride enigmatico, molto british, quando accenno all’incognita della destinazione: sono sempre serena, devo dirvi la verità, me la sto godendo tutta, questa avventura!
Comincio ad avere qualche sospetto non appena ci immettiamo sulla strada per Ostia. So che faremo una tappa, prima di arrivare a Roma: ma Ostia è il luogo di lavoro di un’amica carissima, che, ora che ci penso, mi aveva detto di avere un amico noleggiatore d’auto… il sospetto si fa realtà. I ricci rossi di Stefania mi inondano d’affetto, il suo grande abbraccio mi rallegra: “non potevo non incontrarti almeno per un minuto” mi dice” ma ora vai…la tua meta è altrove”.
Risalgo in auto e mi godo appieno il giro turistico ampio, piacevole e colto che mi accompagna, lentamente, in hotel. Qui Carlo mi lascia alle cure del concierge: ho un attimo di panico, scorgendo un pannello nella hall in cui si allude ad un aperitivo romantico in terrazza.
Aiuto!! che hanno tramato le  figlie? No, ti prego, non è possibile mi abbian organizzato un appntamento al buio o un meeting di chissachè! Non posso crederci…non voglio! E’ questione di secondi: cerco di tenere a bada il panico, e seguo lo steward che mi accompagna in camera: ora perché bussa? Non ho una camera personale? Ri-aiuto!! Ma in cosa mi hanno incastrata????


Non ho tempo per svenire! Dietro l’angolo della camera sbucano amiche a profusione: c’è Maria, Caterina, Sabrina e il suo splendido Luca!

Sono baci ed abbracci, una scarica di adrenalina pura che si mescola violentemente al fiume d’amore che sto ricevendo!
Chiama Stefania sul cellulare, ridendo, complice monella delle mie incredibili figlie!


Sono arrivata a destinazione: e mi lascio scivolare con voluttà nel comodo ruolo della festeggiata, un po’ Alice nel Paese delle Meraviglie, un po’ l’ Ubu incantenato di Jarry. Lascio ad altri il peso delle scelte: io seguo, sorrido, mi diverto!

C’è Roma, dorata e morbida, che per l’occasione ha sfumato il calore e ritrovato una brezza leggera e gradevole. C’è Roma bella, affollata, accogliente e chiassona, conosciuta e stupefacente, familiare e sorprendente.
C’è l’incontro con Stefania, a Piazza di Spagna, che pare una scena al rallentatore di un film di Lelouche.

C’è Ed, affettuoso ed ironico, apparentemente svagato ed assorto, e capace di geniali sarcasmi, di fulminee esilaranti battute.

 C’è, al ritorno in hotel, l’abbraccio a sorpresa – mi verrà  un infarto, se continuo così! – di Angela e Federico, arrivati da Matera, dopo un viaggio di ore!


Ma le sorprese non sono finite: dal Gianicolo, al tramonto, Roma si distende pigra, sensuale, rosata.


Noi, al Gianicolo al tramonto, beviamo  aperitivi tosti, che ci arrossano il viso e ci rendono euforici e un tantino brilli .


Trastevere ci accoglie con la pazienza antica di chi ogni sera vede scorrere fiumi di turisti, di chiacchiere, di risate.
La Grande e la Fotografa han fatto meraviglie: siamo tutti ospiti di un vero banchetto, sorprendentemente buono, in un ristorante davvero gradevole.

La proprietaria è deliziosa: al termine della cena, mi confesserà di aver anticipato la riapertura del locale, dopo le ferie, perché colpita dall’organizzazione amorosa delle mie figlie!
Un’altra sorpresa: è con noi anche Cristina, dolcissima amica e coinquilina al tempo del Raduno (allora schiavizzata a sbucciare 120 uova di quaglia!Sono sue le belle mani che vedete qui all’opera!).


E’ arrivata dalle vacanze a Copenhagen da poco più di un’ora e mezza e ci ha raggiunti ! Ma come faccio a meritarmi amici così incredibili?? Sono stata sommersa di doni, di foto, di risate! E la domenica? Altri giri per Roma, giocando, sotto il sole che scotta, a ripararci sotto ombrelli quasi orientali

poi pranzo ad Ostia antica, dove ci raggiunge Jajo, con la dolcissima MariaClaudia! 

Ma come è bello dare volto e voce e cuore ai post letti nei blog ! E che persone meravigliose mi hanno circondata in questi giorni!

Torno a Genova a tarda sera, le ragazze mi aspettano con un cartello di Bentornata sulla soglia di casa.
Il lunedi cerco di riprendere la vita quotidiana: c’è la bellissima novità della Grande che, dopo il trasferimento del suo Amore in città, cerca casa! Ci sono appartamenti da visitare (mamma mi dai una mano?) la spesa da fare, e un appuntamento nel tardo pomeriggio, in centro, con la coreografa e la Maestra di danza della Fotografa, che ha un impegno tersicoreo a breve! Ci avviamo verso Palazzo Ducale: mamma abbi pazienza, ci vogliono ancora delle firme, non so…sul documento per lo spettacolo.


Altro che firme! E’ un tranello in piena regola: una dozzina di amici genovesi mi aspetta, per festeggiarmi con un aperitivo a sorpresa! Altro amore, altre risate, altri sorrisi!
Mi sembra di non sapere come dire  Grazie a tutti per la gioia e le emozioni che ho vissuto!

Comments 19

  1. maria

    Brava lo aspettavo il tuo resoconto!! Bravissime le figlie e rava tu che per riceere affetto ne hai elargito tanto prima!!!! 🙂 Bacio

  2. Giulia

    CArissima, grazie per averci raccontato il tuo splendido compleanno a sorpresa! Confesso, ero molto tentata di affrontare il traffico domenicale della litoranea, ma avevo ospiti per cena, e dovevo prepararla tutta..
    Un bacione e .. che invidia, le tue figlie!

  3. Sabrina

    Tu sei una donna speciale, dotata di una rarissima capacità di donare. E’ stato un onore per me e anche per Luca poterti festeggiare. Sono state giornate bellissime, di quelle che rimangono nei ricordi per sempre.
    Un abbraccio forte e a presto amica mia.
    Sabrina.

  4. Vera

    Che meraviglioso compleanno e che racconto carinissimo; leggendoti mi sono messa un pó nei tuoi panni e un pó in quelli delle nostre amiche eee….confesso…mi sono commossa e mi é pure scappata una lacrimuccia!!
    Hai delle figlie d’oro!!
    Spero di conoscerti personalmente anch’io un giorno o l’altro.
    Un abbraccio
    Vera

  5. Sara

    Già Sabrina mi aveva raccontato quando fosse stato speciale questo compleanno, mi unisco agli auguri anche se con estremo ritardo.

    Ciao, Sara

  6. Stefania

    Pat è stato divertentissimo trarti in inganno!!!! 😀
    Che bel resoconto che hai fatto… mi hai fatto emozionare, una roccia come me!!!!
    Che sei una splendida persona oramai non c’è più bisogno di dirlo!!!! :-*

  7. jacopo

    Non potevo non esserci per dare un “volto in carne ed ossa” ad un’amica seguita da tanti anni in mille commenti sul forum della Cucina Italiana (ahimè non ho mai potuto partecipare ad uno dei mitici raduni) e poi sul blog.
    Non potevamo non esserci per rivedere amici già conosciuti e conoscerne altri di persona, ma non potevo non esserci per dirti che hai due figlie straordinarie !!!
    Ancora auguri e…… al prossimo anno !!!! 😀

  8. Anna Luisa

    Patrizia, mi sono dimenticata di farti gli auguri di buon compleanno, ma rimedio subito, anche se con notevole ritardo.
    Complimenti alle tue figlie per aver organizzato tutte queste sorprese 😉
    Baci
    Anna Luisa

  9. Patrizia Post
    Author
    Patrizia

    Maria: Tesoro bello, grazie a te, a voi! Mi avete fatto sentire speciale!

    Giulia: Mi è dispiaciuto moltissimo non riuscire ad incontrarti…ma sai che ti dico? Prestissimo me ne torno lì… e ci organizziamo prima!! Un bacione grande!

    Paola: Ciao Paola! Vale lo stesso per te…appuntamento in Langa??? 🙂

    Cooksappe: Puoi dirlo, mi sto riprendendo solo ora 😀 Ora passo da te!!

    Sabrina: Sabrina, dirti quanto ti voglio bene….? Lo sai!! Un abbraccio grande come il tuo cuore!

    Vera: Ciao ragazza!! : D Spero anche io di poterti presto conoscere! Venirti a trovare presto…lo vedo un filo più complicato che fare un salto in Piemonte…ma non dispero!! Intanto ti abbraccio forte!!

    Sara: Grazie!!

    Antonia: Tesoro, mi sei mancata!!! Ma con te è più semplice incontrarsi!! 😀 Caffè?

    Stefania: Razza di monella!! Imbrogliare così un’amica, con il rischio di farle venire un coccolone 😀 Eh, ho capito che poi fai in fretta a curarmi, ma insomma!!! 😀 😀 😀
    Mai pensato che tu fossi gelida roccia!! Piuttosto, calda terra, forte e fertile! Un abbraccio alla Lelouche 😀

    Jacopo: Che gioia averti incontrato. E aver conosciuto Claudia! Siete due persone splendide! Grazie! e spero di rivedervi presto!!

    Anna Luisa: Grazie Annalù! Un abbraccio grande a te e all’Entusiasta! 😀

  10. elifla

    …a saperlo!!! domenica eravamo di ritorno …macchina carica, cane al seguito….. magari ci incontravamo sul GRA…. hai due ragazze splendide..perchè sei splendida tu, un bacione grande

  11. emanuela

    una mamma speciale non poteva che avere figlie speciali. tanti auguri di buon compleanno in ritardo e complimenti alla tua splendida famiglia.

  12. Patrizia Post
    Author
    Patrizia

    Eli/Fla : Grazie cara! E ben tornata!

    Emanuela: Grazie mille, Emanuela! Sei sempre un tesoro!

  13. Nadia

    Patrizia sei unica!.. Vorrei avere un centesimo della tua vitalità, serenità e soprattutto forza! Ti voglio bene!

  14. Patrizia Post
    Author
  15. DANIELA ACCARDI

    Carissima Patrizia , leggo solo adesso il tuo racconto e gioisco nel vederti cosi’ felice e radiosa. Lo avevo capito da subito che sei una persona speciale. Spero anch’io di abbracciarti presto. Se vieni a Firenze, chiamami. Un bacione grande . Daniela Accardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *