5

Trenette con moscardini e carciofi

Trenette in Paradiso!

 

Tre giorni senza. Senza computer,  senza cellulare sempre acceso, senza … senza stress.
Ho approfittato di una visita a Bordighera, dove sono andata a incontrare un’amica affettuosa e generosa, che si sta facendo in quattro per promuovere il nostro libro, e sulla strada del ritorno mi sono fermata qui, nel mio paradiso. La fotografa mi ha raggiunto con un’amica e… tre giorni di bellezza e pace!
Il tempo bellissimo mi ha permesso una lunga passeggiata in spiaggia,  i pescatori erano tornati da poco, le reti ancora da ripulire, i pesci da dividere nelle cassette. Nel borgo antico, la piazza rossa ospitava  il piccolo mercato dei contadini: poca verdura freschissima, limoni ed erbe aromatiche.
La voglia di reinterpretare una ricetta gustata qui, modificando ingredienti e procedimento.
Ce n’era abbastanza per un buon pranzo, semplice e gustoso.

Trenette con moscardini e carciofi.

 

320 g di trenette (o linguine)
3 carciofi + 1 per la decorazione
8 moscardini
prezzemolo
aglio
rosmarino
vino bianco secco (al solito, io uso Pigato della Riviera di Ponente)
polpa di pomodoro, 500g
rosmarino in fiore, un ciuffo
olio evo

Pulire i moscardini, eliminando la pelle. Tagliarli a striscioline.
In una larga padella scaldare qualche cucchiaio d’olio evo, profumare con uno spicchio d’aglio e poco prezzemolo tritato. Unire i moscardini e rosolare. Sfumare con il vino e lasciar cuocere una decina di minuti. Unire il pomodoro (io uso la conserva che preparo ogni anno, va bene anche una polpa pronta, meglio biologica) e lasciar cuocere per mezz’ora almeno, a fiamma bassa, finché i moscardini saranno ben teneri.
Intanto pulire i 3 carciofi, eliminando le foglie esterne più dure e la “barba” interna, affettarli e mantenerli in acqua fredda e succo di limone.  Fare lo stesso con il quarto carciofo, ma affettarlo molto sottile e tenerlo da parte.
Far saltare i 3 carciofi carciofi in olio, aglio e prezzemolo tritato, per tre minuti. Unire i carciofi al sugo di moscardini e continuare la cottura per 7-8 minuti.
Lessate le trenette, in abbondante acqua salata.
Nel frattempo, friggete il quarto carciofo in olio bollente, asciugatelo su carta da cucina e tenete da parte.
Scolate le trenette al dente e fatele saltare nella padella con il condimento. Spolverate con rosmarino tritato.
Impiattate, facendo un nido con le trenette, decorando con il carciofo fritto e con un rametto di rosmarino in fiore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments 5

  1. Sabrina

    Ciao cara che bello, qualche giorno al mare di puro relax!!! E chiaramente ti sei trattata benissimo…trenette fantastiche. Io di solito con questo tipo di sughetto ci condisco i tagliolini..ma lo sai.. no?
    Un bacione e ..a prestissimo.

  2. diana

    <3
    ciao Patrizia!!!grazie per la ricetta e per le due ore trascorse in piacevoli conversazioni senza stress!!!
    Diana

  3. Gio

    vorrei anch’io qualche giorno di relax, in ufficio mi stressano solo 🙁
    i moscardini li adoro e la ricetta è ottima, noi li facevamo (ora li trovo raramente) con i tubetti e i cannellini, una delizia!

  4. Patrizia Post
    Author
    Patrizia

    @Sabrina: In questo periodo, il mio piccolo paradiso…è davvero così bello!
    @Diana: Cara, grazie a te per tutto: l’accoglienza, le chiacchiere, la tua forza! E’ stato davvero bello rivederti!
    @maria rita: Grazie!!!
    @Gio: Erano freschissimi, appena pescati, e sono rimasti morbidissimi e gustosi! In questi giorni ne vedo spesso anche sui banchi del mercato, questi invece li ho comprati dai pescatori….. davvero una bontà con i cannellini! Li farò senz’altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *