4

Tagliatelline di ortiche con ragù di acciughe e pinoli

Tagliatelline di ortiche con ragù di acciughe.

Il mare è. Comunque tu ti muova per la città, avverti la sua presenza. Nell’odore, nella densità salsa dell’aria, sulla superficie delle cose, nel marmo corroso dei suoi palazzi, sul nero sbianchito delle ardesie. Non lo vedi, a volte, chiuso dalla murata dei palazzi di Sottoripa, ma sai. Il mare è. E intride ogni attimo della tua vita, ogni cosa, ogni pensiero. Lo sguardo coglie, in un istante la profondità e lo spazio, l’infinito, nella linea netta dell’orizzonte. E l’anima si riempie di un respiro intenso. E’.

 

E il mare scivola, delicato, su queste tagliatelline di ortica, profumandole appena con un ragù leggero di acciughe e pinoli. Come spesso accade, da noi in Liguria, erbe e pesci poveri si alleano, per offrire profumi e sapori indimenticabili, con semplicità e senza alte spese.

Raccogliete l’ortica, scegliendo le cime giovani e tenere, da piante lontane dalla strada. Utilizzate i guanti!

 

Tagliatelline di ortiche al ragù di acciughe e pinoli

 

Per la pasta:
250g di farina 00
250g di semola di grano duro
200 g di ortiche
4 uova
sale

Per il sugo:
200 g di scciughe fresche
1 spicchio d’aglio fresco
1 ciuffo di maggiorana
7-8 pomodorini
1 manciata di pinoli
sale
olio evo

Lessate le ortiche in acqua bollente per 2-3 minuti. Strizzatele  accuratamente, passatele poi al tritatutto così da ottenere una crema fine; riversatele in una ciotola, unite le uova e mescolate bene. Sulla spianatoia, mescolate la farina 00 con quella di semola, ricavate la solita fontana, aggiungete il composto di uova ed ortica e aiutandovi con una forchetta iniziate ad incorporare la farina. Lavorate  bene la pasta a mano, aggiungendo se necessario poca altra farina. Stendete la pasta con il mattarello o utilizzando la macchinettta per la pasta,  a sfoglie non troppo sottili, e passatele poi nell’apposita trafila per le tagliatelle. Fate  asciugare la pasta per un almeno un paio d’ore, coperta da un canovaccio.

Per il sugo: In una larga padella, fate andare dolcemente l’aglio fresco in olio evo. Unite i pomodorini spellati e tagliati in quarti, poi le acciughe pulite, diliscate e tagliate a tocchetti. Mescolate per un minuto, poi unite i pinoli,  tostati in un padellino a parte, e le foglioline di maggiorana. Eliminate l’aglio.
Lessate le tagliatelline al dente, scolate e riversate nella padella con il condimento.
Servite ben caldo, con altra maggiorana, a piacere.

 

Questa ricetta partecipa al contest Ricette Spontanee di Ambra del Gattoghiotto e del Rifugio Meira Garnieri

Comments 4

  1. Valentina

    in questa ricetta il mare e la terra si incontrano, splendidi abbinamenti. Ancor di più mi piacciono le tue parole d’introduzione,intense.
    un abbraccio da una Milano soleggiata…almeno per ora…
    Vale

  2. Ambra

    Ma Patty ma graziee!!! Queste tue ricette sono davvero ispirate e per questo ti ringrazio di cuore!! Bacione!

  3. Patrizia Post
    Author
    Patrizia

    @Valentina: Ciao bella! Un abbraccio da Genova…sotto l’acqua!
    @Arabafelice: Grazie Stefania!
    @Ambra: Troppo bello il tuo contest!! Davvero splendido!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *