La Melagranata

 

Benvenuti in Portogallo, con la Canja de galinha

 

Eccovi qui, amici dell’Abbecedario Culinario d’Europa, dopo il soggiorno slovacco con Terry, pronti a viaggiare con me in un Paese bellissimo… che non ho ancora visitato! Grazie sempre a Aiuolik, che guida con mano sicura questa allegra e affascinante carovana! Siete pronti?
Partiamo insieme! Il nostro viaggio durerà fino al 10 marzo!

Portogallo

Nome in lingua originale Portugal,Republica Portuguesa
Forma di governo Repubblica
Capitale Lisbona
Superficie in km quadrati 92100
Popolazione 10.627.000
Densità Popolazione per Km2 115
Lingue parlate Portoghese
Moneta Euro

Il Portogallo è una delle nazioni europee più affascinanti ed economiche da visitare. Ha un ricco passato marinaro, splendide località balneari, malinconiche città e un paesaggio caratterizzato da oliveti, vigneti e campi di grano. Quattro decenni di dittatura hanno emarginato il paese dai centri del potere europeo e dal progresso della vita moderna per gran parte del XX secolo. I turisti hanno erroneamente interpretato questo sviluppo lento come una pittoresca caratteristica del paese e, anche dopo il crollo della dittatura e il ritorno alla democrazia, il Portogallo ha mantenuto la sua reputazione di meta turistica di secondo piano per gli abitanti dell’Europa settentrionale desiderosi di ravvivare la loro abbronzatura estiva.

Il Portogallo non è un prolungamento della Costa del Sol. Come la confinante Spagna, negli ultimi vent’anni ha cercato di superare il proprio isolamento stabilendo nuovi legami con il resto dell’Europa, riorganizzando il proprio sistema economico e cercando di conservare gli aspetti tipici della propria cultura nazionale minacciati da un’improvvisa ondata di influssi stranieri. La lotta tra tradizione e modernità continua, e mentre il Portogallo si avvia a seguire il destino economico dell’Unione Europea, sembra ancora guardare nostalgicamente al proprio passato e al mare.

Lisbona


Lisbona (Lisboa) è la capitale portoghese e si trova sulle ventilate sponde del Tago (Rio Tejo). La linea morbida dell’orizzonte, l’atmosfera semplice e la piacevole unione di diversi stili architettonici rendono la città una delle mete turistiche preferite da molti viaggiatori. Girare per la città è abbastanza facile – a parte la fatica di risalire le colline – e la maggior parte delle attività diurne si svolge nella parte bassa della città.

Una delle attrattive maggiori di Lisbona è sicuramente il Mosteiro dos Jerónimos, costruzione iniziata intorno al 1502 e completata verso la fine del secolo. Dopo esser sopravvissuto a un rovinoso terremoto nel 1755, è attualmente divenuto la principale testimonianza dell’architettura manuelina in città. Nelle vicinanze, lungo il Rio Tejo, si trova la Torre de Belém, anch’essa in stile manuelino e probabilmente il monumento più fotografato del Portogallo.
A Lisbona si trovano anche interessanti musei, tra cui il Museu Nacional do Azulejo, con stupendi esempi di piastrelle decorate; il Museu Nacional de Arte Antiga, che ospita la collezione nazionale di pittori lusitani; l’immenso Museu Calouste Gulbenkian, considerato il migliore museo del Portogallo, nel quale si possono ammirare dipinti, sculture, tappeti, monete e ceramiche di tutto il mondo.

Molto interessanti sono anche i quartieri di Baixa e Alfama, dove si trovano alcuni degli angoli più antichi e affascinanti della città: piazze e vicoli in acciottolato, mercati e botteghe di artigiani, vivaci edifici e cupi palazzi.

Sintra


Sintra si trova immediatamente a nord-ovest di Lisbona e per molto tempo è stata la destinazione estiva preferita dai reali portoghesi e dalla nobiltà inglese (Lord Byron la adorava). La sua bellezza è ancora intatta, grazie alla presenza di boschi, romantici giardini e affascinanti rovine. La città è dominata da una serie di palazzi e ruderi, tra cui il Palácio Nacional de Sintra, un interessante amalgama di architettura manuelina e gotica, e il Palácio Nacional da Pena. Immediatamente fuori dalla città si trovano i rampicanti Giardini di Monserrate, mentre più distante è il Convento dos Capuchos, un minuscolo eremo del XVI secolo circondato da una foresta, con celle scavate nella roccia e rivestite di sughero.

Évora

La città fortificata di Évora è una delle gemme architettoniche del Portogallo. Circondata da oliveti, vigneti, campi di grano e vivaci fiori primaverili, è un’affascinante località di vicoli strettissimi Il punto focale della città è il Praçado, le cui attrazioni sono la cattedrale di Sé, che ospita un museo di tesori ecclesiastici; il pittoresco Tempio romano e la Igreja de São Francisco, nella quale si trova una impressionante cappella-ossario costruita con le ossa e i teschi di migliaia di persone.

Lagos


Lagos, lungo la costa meridionale dell’Algarve, è una delle località turistiche più frequentate del paese. La maggior parte dei visitatori è attirata dalle splendide spiagge, tra le quali la Meia Praia, un’ampia striscia sabbiosa a est, e la più appartata Praia do Pinhão a sud. In città è facile noleggiare biciclette, motorini e cavalli, e vengono anche effettuate escursioni in barca dalla baia principale. Oltre al sole e alla sabbia, l’altra grande attrazione di Lagos è il museo municipale che ospita una bizzarra collezione di tesori ecclesiastici, manufatti e feti di animali imbalsamati.

Porto

Costruito sugli argini che sovrastano il Douro, il centro storico di Porto è un insieme di stili, epoche e perfino modi di pensare diversi: imponenti bastioni romani e stretti vicoli medievali, stravaganti chiese barocche e piazze che ricordano quelle parigine. Tuttavia, questi elementi così disparati danno origine a una città incantevole, che riflette al tempo stesso esuberanza e malinconia, civiltà e un fascino un po’ rude.

Una curiosità: gli abitanti di Porto vengono chiamati tripeiros mangiatori di trippa

Parque Nacional da Peneda-Gerês

Questo selvaggio parco naturale nelle estreme regioni settentrionali del Portogallo, nei pressi del confine spagnolo, ha paesaggi stupendi e una ampia varietà di flora e fauna. È molto frequentato dai Portoghesi che vogliono effettuare una gita in giornata o una vacanza, ma in genere si concentrano nelle principali aree attrezzate per il campeggio, lasciando il resto del parco agli altri escursionisti. Ci sono numerosi sentieri brevi con luoghi adatti per nuotare, oltre a infrastrutture per le escursioni a cavallo e il noleggio delle canoe.

Valle del Douro

Questa valle è una delle principali attrazioni panoramiche del Portogallo, con circa 200 km di ampi e rigogliosi paesaggi che si estendono dalla città di Porto fino al confine spagnolo. Nelle parti più elevate, i vigneti per la produzione del Porto coprono i fianchi delle colline, interrotti soltanto da saltuarie residenze bianchissime. Le strade che si snodano lungo le sponde del Rio Douro sono talvolta affollate da turisti giornalieri provenienti da Porto, ma il corso del fiume è stato irreggimentato e bloccato da 5 dighe ed è attualmente navigabile per tutta la sua lunghezza, e le crociere fluviali permettono di godersi in tranquillità l’atmosfera del luogo.

 

Sagres

Questo minuscolo porto è circondato da scoscese scogliere spazzate dal vento all’estremità sudorientale del Portogallo. La sua vicinanza a Lagos ne fa una località abbastanza frequentata dai villeggianti, ma il porto è ancora un centro per la costruzione di barche e la pesca di aragoste. La leggenda vuole che Enrico il Navigatore abbia fondato qui una scuola di navigazione per istruire gli esploratori che poi avrebbero creato l’enorme impero portoghese. Nelle vicinanze si trovano diverse pregevoli spiagge e il brullo Cabo de São Vicente, che ricorda vagamente un trono nella forma e che è l’estremo punto sudorientale dell’Europa.

 

Coimbra

Come una grande fortezza dedicata alla cultura, l’antica università di Coimbra occupa le alture strategiche che sorvegliano un pigro tratto del Rio Mondego. Un pittoresco labirinto di stradine medievali si arrampica fino a raggiungere questo centro del sapere, con monumentali sale e biblioteche. Tuttavia l’atmosfera che si respira non è eccessivamente accademica grazie a una comunità studentesca allegra e chiassosa.

 

Non vedo l’ora di andarci davvero!! E ora, parliamo di gastronomia!

La gastronomia portoghese è estremamente varia, come varia è ogni singola cucina regionale. La cucina è tipicamente mediterranea con piatti di mare come il famoso Bacalà (Bacalhau), di carne, verdure e frutta buonissima
Il piatto che in generale rappresenta il Portogallo è la ‘Zuppa’, presentata in numerose variazioni. Tradizionalmente la zuppa si consuma durante la cena, in genere composta da un unico piatto.

Tra le zuppe principali della cucina portoghese è la Canja de Galinha,  un brodo di pollo arricchito e profumato.
Avevo già postato qui la Canja de Galinha, come l’avevo mangiata in Brasile.
Eccovi oggi la versione originale, portoghese, della buonissima zuppa: il piatto più antico del Portogallo

Canja de Galinha

 

 

Brodo di pollo, 2 l.
il pollo del brodo
cipolla, 1
chiodi di garofano
riso
succo di 1 limone
menta fresca

Preparare un buon brodo di pollo, unendo una cipolla e qualche chiodo di garofano.
Sfilettare il pollo , affettarlo e tenerlo in caldo.
Filtrare il brodo, in modo che risulti chiaro e trasparente
Unire il riso e portare a cottura. Appena il riso è cotto, aggiungere la julienne di pollo, il succo del limone e menta fresca.
Servire caldo, decorando a piacere con foglioline di menta.

Ecco tutto ciò che avete portato sul tavolo del Portogallo
(e ancora avete tempo, fino a domenica 10 marzo!)

Il contributo della Melagranata all’Abbecedario Culinario: Portogallo

Canja de Galinha

Oves moles

 

Port Wine Flip (cocktail al Porto)        di Cindy     Cindystar

Queijadas de Sintra di Lucia   Tortadirose

Caldo Verde di Alessandra   Ricette di cultura

Bacalhau cum nata di Milena  La scimmia cruda

Pasteis de Belem di Brii   Briggies Home

Pasteis de nata di Resy   Le tenere dolcezze di Resy

Pasteis de Frango di Milena  La scimmia cruda

Badadas esmagadas com bacalhau di Aiuolik  Trattoria Muvara

Torta de Viana di Resy Le tenere dolcezze di Resy

Pudim de laranja di Anima Paleo Armonia Paleo

Baccalà alla Gomes de Sa di Mimmo Modarelli Sud Italia in cucina

Toucinho do ceu di    Francy        Burro e zucchero

Bolo do caco di Martissima   Viaggiare come mangiare

Zuppa di mare di Aiuolik Trattoria MuVaRa

Bacalhau a braz di Roberta The dreaming seed

Pasteis o Bolinhos de bacalhau di Cristina  La cucina di Cristina

Arrufadas de coco di Resy  Le tenere dolcezze di Resy

Pane Broa di Cinzia  Cindystar

Tarta de pescada e Espinafres di Anima Paleo  Armonia Paleo

Caldo Verde di Brii   Briggishome

Broa Pao di Brii   Briggishome

Rissóis de camarão di Resy  Le tenere dolcezze di Resy

Zuppa stile caldo verde di Simona  Briciole

Frango na Pùcara di Terry Crumpets&co

Caldo verde di Elena Zibaldone culinario

Porco com amêijoas à alentejana di Elena Zibaldone culinario

Baccalà alla Portoghese di Tamara Un pezzo della mia maremma

Pasteis de Belem di RosaMaria Torte e dintorni

Caldo verde di Terry Crumpets&co

Pasteis de Belem di Terry Crumpets&co

Omelette de quejio e presunto di Martissima Mangiare è un po’ come viaggiare

Tarte de Amêndoa di Resy Le tenere dolcezze di Resy

Bacalhau com natas di Elena Zibaldone culinario

orda Alantejana di Acquaviva Acquaviva scorre

Pastéis de Belem di Simonetta La cucina di Zia Simonetta

Polvo estufado com cerveja preta di Sara L’eleganza del polpo

Pasteis de Belem (quasi) di Gata  Gata da plar

Biscotti portoghesi alle noci di Speedy70 A tutta cucina

La caldeirada di Pepe Carvalho di Simona Briciole

Baccalà alla Gomes de Sà di Uomo in bagno  Un uomo dal bagno alla cucina

Bacalhau à Bras di Cinzia Cindystar

Bacalhau à Gomes de Sà di Cristina  Tutto a occhio

Empadão di Alesssia  Le biscuit a soupe

Azevias de feijão e amêndoa di Resy  Le tenere dolcezze di Resy

Pastéis de bacalhau à la moda do Minho di Elena  Zibaldone Culinario

Jagacita di Birbantilla  The cooking sisters

Raivas di Birbantilla The cooking sisters

Rabanadas di Haalo  Cook almost anything

Vitela assada grelhado di Brii Briggishome

Broa con lievito madre di Alessandra Food 4 thought

Amèijoas à Bulhao Pato di Alessandra Food 4 thought

Pasteis de bacalhao di Alessandra Food 4 thought

Lulas recheadas di Alessandra Food 4 thought

 

 

81 commenti

1 Aiuolik 18 febbraio 2013 alle 09:55

Che bellissimo inizio per questa nuova tappa dell’abbecedario! Che belle foto, che bella descrizione…e quanto sono ignorante :-) E questo “brodino”? Non ci posso fare niente, questo abbecedario mi piace troppo grazie a tutte voi!!!
Al più presto aggiorno la pagina ufficiale con foto e link…nel mentre aspettiamo i (numerosi!) contributi!
Buon lavoro mia cara e grazie per l’entusiasmo e la partecipazione!
Aiu’

2 cinzia 18 febbraio 2013 alle 10:18

ed io brindo subito a questa bella nazione che spero di visitare un giorno con un cocktail a base di uno dei miei vini preferiti e simbolo di questa regione:

Port Wine Flip
http://cindystarblog.blogspot.it/2009/02/port-wine-flip.html

p.s.: ma ora anche le prove matematiche invece delle parole indecifrabili? :-)

3 mile 18 febbraio 2013 alle 10:19

bellissimo post Patry :)
mi hai fatto sognare rivedendo alcuni dei luoghi che ho visitato lo scorso settembre: Lisbona, Sintra in modo particolare..
che meraviglia!
bel paese il Portogallo e favolosa la cucina..mi viene ancora l’acquolina in bocca a pensare ai tanti piatti assaggiati (tra cui un ottimo bacalhau com nata che ho anche replicato a casa)..
un abbraccione!

4 lucia 18 febbraio 2013 alle 10:21

Ciao!!! Che bellissimo post sul Portogallo!!! foto invitanti, viene voglia veramente di partire!!! io partecipo con queste squisite tortine al formaggio…
http://www.tortadirose.it/dolci/queijadas-de-sintra

5 Tamara Giorgetti 18 febbraio 2013 alle 10:33

ciao, ho letto il tuo bellissimo post su questo splendido paese, che anch’io vorrei visitare, ma grazie ad Aiulik intanto impariamo la storia e le abitudini culinarie, molto bella la ricetta e ben presentata…un abbraccio

6 Anima Paleo 18 febbraio 2013 alle 10:33

Ciao! Ti conosco grazie al viaggio dell’Abbecedario europeo, anche questo è un modo per fare conoscenze. :-) Bella presentazione del Portogallo, ho visto l’Algarve ma anche il resto meriterebbe. Vado in cucina, a presto con una ricetta portoghese.

7 rosa maria 18 febbraio 2013 alle 11:01

Carissima eccomi a leggerti e, tanto per cambiare, a rimanere affascinata dalle immagini e dalle parole, che come sempre sai usare in modo ineccepibile:)
sto già ricercando per te qualcosa che spero aggiunga alla conoscenza del Portogallo qualche elemento che ce lo renda più vicino..e ovviamente qualche ricetta speciale.
A prestissimo
Rosa Maria

8 Alessandra 18 febbraio 2013 alle 12:17

Che splendido post e che bei ricordi hai evocato in me!! Posso regalarti questa vecchia ricetta del mio blog, in attesa di cucinarne anche una nuova??? http://www.ricettedicultura.com/2011/09/lisbona-il-caldo-verde-e-il-contest-di.html

9 Lynne 18 febbraio 2013 alle 12:18

I’ve never been to Portugal, but my English friend just returned from Algarve and sent some lovely photos. Now it is a place I would love to visit, especially after seeing your beautiful photos and descriptions. The soup looks amazing and flavorful. I hope to post soon!

10 leonilde 18 febbraio 2013 alle 12:28

Ciao anche io come qualcun altro di cui ho letto nei commenti,ti ho conosciuto grazie a questo bellissimo viaggio Europeo che l’abbeccedario ci permette di fare comodamente da casa.
il tuo post è davvero bello,accurato,con foto stupende…il mio desiderio di visitare il Portogallo grazie al tuo post è diventato molto molto grande. Anche se nn amo i brodi,i brodini e le brodaglie…il modo in cui hai presentato la zuppa e la foto che hai postato mi fanno venir voglia di mangiare tutto il piatto! complimenti!

11 Simona 18 febbraio 2013 alle 18:33

Siamo appena arrivati e gia’ sono in ritardo: Grazie della presentazione! Bello vedere queste foto dai colori intensi in una giornata grigia. E adesso, a studiare un po’ la cucina portoghere.

12 resy 18 febbraio 2013 alle 22:13

Patrizia complimenti, con questo tuo post abbiamo fatto un rapido tour di questa splendida terra……e quanta voglia di visitarla che ci hai fatto venire!! Anche la zuppa, con l’accostamento fresco del limone e della menta è invitante!! Non ci resta che preparare la valigia e partire………buon viaggio!!
Resy

13 elena 18 febbraio 2013 alle 23:57

bel post..che voglia di farci una scappata…e che mare splendido…
A presto con le preparazioni tipiche… baci!

14 Maria Stipendipa 19 febbraio 2013 alle 08:31

Mi manca conoscere quel bel paese ,migliore introduzione per quella ricetta non potevi fare, ci sono dei posti bellissime e molto invitanti,senza dubbio un ottimo post che è valso la pena vedere.Baci

15 La Scimmia Cruda un po’ di Lisbona a casa nostra: bacalhau com natas 19 febbraio 2013 alle 09:04

[...] propongo questa ricettina perché giusto ieri, leggendo sul blog di Patrizia, sono rimasta colpita da una bella iniziativa: l’Abbecedario Culinario e ho pensato di dare [...]

16 mile 19 febbraio 2013 alle 09:28

cara Patrizia, ecco il mio contributo: http://www.lascimmiacruda.info/2013/02/19/un-po-di-lisbona-a-casa-nostra-bacalhau-com-nata/
un abbraccio forte forte

17 Gata da Plar 19 febbraio 2013 alle 09:49

Ecco lo sapevo…
siiiiiiiiii viaggiareeeeeeeeeeeeeeeeeee (come cantava nn ricordo più chi) :D DD

Cara Patrizia, nel caso nn fosse ancora chiaro, anche tu mi fai venire una GRAN VOGLIA DI PARTIRE!!!!
E anche il Portogallo mi attira tantissimo… chissà se riuscirò mai ad andarci un giorno… nell’attesa, sognerò e sospirerò sul piatto che preparerò al più presto per la raccolta :)
Un abbraccio e Buon Viaggio Culinario :)

18 Martissima 19 febbraio 2013 alle 13:36

sono stata in Portogallo l’estate scorsa e il piatto forte è decisamente il bacalhau, che mangiato più volte e di cui ho comprato una rivista a lui dedicato……..ovviamente in lingua portoghese ma almeno le immagini sono molto evocative.
quel che mi ricordo con più piacere perà è un dolcetto …..chissà se riuscirò a proporlo……
complimenti per la presentazione mi hai fatto rivivere un po’ la mia vacanza, ciauzzzzz

19 Aiuolik 19 febbraio 2013 alle 21:24

Qui vedo che arrivano già delle ricette, che bello! Nel mentre ho preparato tutto per ospitare tutte le ricette che arriveranno da qui alla fine!
Ecco la pagina: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/02/c-come-canja.html.
Ciaoooo
Aiu’

20 Elio 19 febbraio 2013 alle 21:38

Grazie per questo anticipo. Mia moglie ed io abbiamo l’intenzione di andarci un anno o l’altro, tanto più che lei capisce il portoghese e lo parla un po’ avendolo studiato all’Università. Inoltre, come le dico io per prenderla un po’ in giro, è una spugna. Dopo qualche giorno che siamo in un posto conosce almeno 50 parole. Vedremo.
Buonanotte.

21 brii 19 febbraio 2013 alle 22:32

Ok, Patrizia..eccomi di nuovo tentare la matematica.,
Ho rifatto un vecchio post di un dolce spettacolare (era questo Martissima??? :D )
Pastéis de Belém
http://bit.ly/W29njX
Baciussssss

22 brii 19 febbraio 2013 alle 22:33

oh mamma …ha funzionato!!!!
yupeeee!
:-D DDD

23 Patrizia 20 febbraio 2013 alle 00:06

@A Tutte: Ma quante siete! Siamo una vera carovana! Che meraviglia! Partiamo, partiamo! Grazie a tutte di essere qui a portare le vostre meravigliose ricette e ad assaggiare il mio “brodino” :D
Vi aspetto con tantissimi piatti particolari: più leggo della cucina portoghese e più mi affascina!! A presto!
@ Grazie a tutte quelle che già hanno postato un link al loro blog, ora vengo da voi a prendere la ricetta!
@Elio: Ti aspettiamo con una tua versione di un piatto portoghese!!
@Brii: Evviva, ce l’hai fatta! Ci sei riuscita!!! :D

24 resy 20 febbraio 2013 alle 00:23

Patrizia questa è la mia prima ricetta, spero di realizzarne altre!! Ciaooooooooo
http://le-tenere-dolcezze-di-resy.blogspot.it/2013/02/pasteis-de-nata-paste-alla-crema-dal.html

25 mile 20 febbraio 2013 alle 08:03

ecco anche i pasteis de frango, Patrizia: http://www.lascimmiacruda.info/2013/01/12/pasteis-de-frango-a-modo-mio/
un bacione

26 Aiuolik 20 febbraio 2013 alle 09:35

Ecco una ricetta che già avevo pubblicato tempo fa (molto prima di pensare a un abbecedario europeo :-) ): http://muvara.blogspot.com.es/2013/02/abbecedario-culinario-della-comunita_20.html. Lunedì arriva il contributo inedito :-)
ciaooooooooo

27 resy 21 febbraio 2013 alle 00:51
28 Anima Paleo 21 febbraio 2013 alle 10:28

Eccomi con una ricetta del Portogallo, spero di trovarne altre. A presto. :)

http://armoniapaleo.blogspot.it/2013/02/pudim-de-laranja-budino-di-arancia.html

29 Mimmo Modarelli 22 febbraio 2013 alle 11:53

Mi piace moltissimo questa iniziativa che mi da l’occasione di esprimere il mio amore per l Portogallo, l’abbiamo visitato e vi abbiamo lasciato il cuore. Ne abbiamo parlato nel nostro blog “Rita e Mimmo Iberici” (http://ritaemimmo.blogspot.it/ ). Il baccalà è l’ingrediente più utilizzato, il Portogallo ne vanta 365 ricette, la ricetta che vi posto è considerata la migliore Baccalà alla Gomes de Sà http://cucinasuditalia.blogspot.it/2010/12/baccala-alla-gomes-de-sa.html. Ciao

30 Terry 22 febbraio 2013 alle 16:43

Ottimo inizio di viaggio… sento il calore del Portogallo sulla pelle ;)
stupenda presentazione!Q
spero di arrivare presto con una ricetta! :)
bacioni

31 Patrizia 22 febbraio 2013 alle 22:57

@Resy 1 e 2: Bello!! Grazie! Ho visto già due tue ricette: splendide!!! Spero che ce ne darai ancora!!
@Mile: Ciao Milena!! Che bellezza vederti qui ancora!! Bellissima ricetta, grazie!!
@ Anima Paleo: Buona!! Si, ti aspettiamo ancora qui!!
@Mimmo Modarelli: Che bello averti qui con noi, Mimmo!! Evviva il baccalà!
@Terry: Ti aspettiamo!! Dai, una ella ricetta!!

32 Patrizia 22 febbraio 2013 alle 23:07

@Aiuolik: scusami, cara, ti avevo saltata!! Poffarbacco!! :)
Grazie!!!!!

33 Aiuolik 23 febbraio 2013 alle 14:07

E mi chiedi come sta andando? Direi benissimo :-) La cosa divertente è aggregare nuove persone (entusiaste!) a ogni tappa, in questa scorgo già Mimmo e la sua passione per il Portogallo! Grazie ambasciatrice :-)

34 Francy 23 febbraio 2013 alle 15:36

Ciao Patrizia! eccomi qua con una ricetta celestiale!!!! :-)
http://burroezucchero.blogspot.it/2013/02/toucinho-do-ceu.html

35 Martissima 25 febbraio 2013 alle 09:05

Ciao Patrizia, eccomi qui con la mia ricetta,bolo do caco

36 Patrizia 25 febbraio 2013 alle 09:36

@Aiuolik: Grazie a te, cara Capa! Questo Abbecedario è troppo bello! Fa conoscere storie, culture e tradizioni e ci fa conoscere anche l’un l’altro, senza competizioni: per il solo piacere di collaborare a scoprire luoghi e sapori!
@Francy: Che meraviglia! Avevo già adocchiato questa ricetta… davvero un pezzettino di cielo!
@Martissima: Buon Lunedì, Martissima, con questa tua delizia!!

37 Aiuolik 25 febbraio 2013 alle 09:45

Ecco il mio contributo inedito cucinato apposta per l’abbecedario: http://muvara.blogspot.com.es/2013/02/abbecedario-culinario-della-comunita_25.html. Buon lavoro mia cara!

38 Roberta 25 febbraio 2013 alle 14:31

Ciao, bellissimo post di presentazione, eccoti il mio post dedicato all’Abbecedario: http://thedreamingseed.blogspot.it/2013/02/labbecedario-culinario-della-comunita.html
Grazie, a presto! :)

39 Cristina 25 febbraio 2013 alle 15:19

Ciao Patrizia , ecco la mia ricetta :
Pasteis ( o bolihnos ) de bacalhau http://lacucinadicrista.blogspot.it/2013/02/pasteis-o-bolinhos-de-bacalhau-polpette.html
a presto…
Cristina

40 resy 26 febbraio 2013 alle 03:18

Patrizia, ecco un’altra ricettina, spero ti piaccia!! ciaoooooo e baciotti
http://le-tenere-dolcezze-di-resy.blogspot.it/2013/02/arrufadas-de-coco-per-la-pasqua.html

41 cinzia 26 febbraio 2013 alle 15:28

ma con cosa accompagnare tutte queste specialità che arrivano da ogni dove?
serve un buon pane profumato, colorato e caldo, come il caratteristico Pane Broa:

http://cindystarblog.blogspot.it/2013/02/pane-broa-broas-bread.html

Bom apetite!

42 Anima Paleo 27 febbraio 2013 alle 08:43

Ciao Patrizia. Ho sfornato una buona torta salata a base di pesce per i picnic che verranno. :-)
http://armoniapaleo.blogspot.it/2013/02/tarte-de-pescada-e-espinafres-torta-di.html

43 brii 27 febbraio 2013 alle 22:19

Carissima, spero che non ti dispiaccia che ripropongo due piatti già postati
Caldo verde e Broa Pão
http://bit.ly/YAjEhH
baciussss

44 Patrizia 28 febbraio 2013 alle 08:43

@Aiuolik: Bellissimo! Grazie Grande Capa!
@Roberta: Già inserito! Grazie Roberta! Splendida ricetta!
@Cristina: Che delizia queste frittelle di baccalà!!!!
@Resy: E mi piacciono si!!!!!
@Cinzia: Ciao Cinzietta! Buono questo pane! Lo inserisco subito!
@Anima Paleo: Bellissima idea! Adoro le torte salate e questa sembra davvero uno spettacolo!
@Brii: Perfette, Brii! Mi piace confrontare varie versioni delle ricette! Grazie! Aggiorno subito!

45 resy 28 febbraio 2013 alle 11:24

Non poteva mancare il cibo di strada portoghese!!! Ciao Patrizia smackkkkk

http://le-tenere-dolcezze-di-resy.blogspot.it/2013/02/rissois-de-camarao-il-cibo-di-strada.html

46 Simona 28 febbraio 2013 alle 22:20

Ecco la mia zuppa stile caldo verde (senza salsicce) http://www.pulcetta.com/2013/02/zuppa-stile-caldo-verde-inspired-soup.html

Per una volta non arrivo all’ultimo minuto :)

47 Terry 28 febbraio 2013 alle 23:30

Uh già vedo delle ricette interessantissime!!!
Bellissima tappa!
Ecco la mia prima ricetta!
http://crumpetsandco.wordpress.com/2013/02/28/frango-na-pucara-pollo-in-terracotta-alla-portoghese-portuguese-chicken-in-a-pot/

un abbraccio
terry

48 alex 01 marzo 2013 alle 16:33

Riuscirò ad arrivare per ultima???

49 alex 01 marzo 2013 alle 16:35

Ah no, aspetta, c’è tempo fino al 10, non al 3 come ricordavo. Pfiù!!! :)

50 elena 01 marzo 2013 alle 22:24

Ciao Patrizia, ecco il mio primo contributo…ho in mente grandi cose…spero di riuscire.. baci e grazie dell’ospitalità!
http://zibaldoneculinario.blogspot.it/2013/03/caldo-verde-vellutata-di-cavolo-ricetta.html

51 elena 02 marzo 2013 alle 23:36

Ciao ecco la mia seconda… spero sia più originale della prima…visto tute le varianti pubblicate…
http://zibaldoneculinario.blogspot.it/2013/03/carne-de-porco-com-ameijoas-alentejana.html a presto con qualche altra prelibatezza portoghese..
ciao e buona domenica

52 Tamara Giorgetti 03 marzo 2013 alle 11:42

ciao Patrizia, eccomi, quasi alla fine, ricetta scontata la mia, ma ho avuto poco tempo e un marito che ama il baccalà fatto così…grazie di cuore per il bellissimo viaggio che ci hai fatto fare, è un Paese splendido, e prima o poi un viaggetto vorrei farmelo da quelle parti…un caro saluto

53 Tamara Giorgetti 03 marzo 2013 alle 11:43
54 rosa maria 03 marzo 2013 alle 12:46

Cara Patrizia, come vedi sono arrivata anche da te :) c’ho messo un po’ di tempo ma alla fine ci sono riuscita….e se mi riesce qualche altra piccola sopresa forse riesco a fartela :)
per ora un grande abbraccio
Rosa Maria
http://tor-te-e-din-tor-ni.blogspot.it/2013/03/pasteis-de-belemed-eccomi-in-portogallo.html

55 Terry 03 marzo 2013 alle 13:15

Eccomi ancora da te con un’altra ricetta… So che nn son la prima a provarla ma mi ispirava troppo per non provarla!
http://crumpetsandco.wordpress.com/2013/03/03/caldo-verde-zuppa-verde-portoghese-portuguese-green-soup/
Bacioni

56 Patrizia 04 marzo 2013 alle 09:37

@Resy: Grazie! La tua collaborazione è generosa e di grande interesse! Questi simil- sofficini devono essere fenomenali!! Un abbraccio!
@Simona: Buonissima ricetta! Grazie!!
@Terry: Ma che buono!!! Sai che mi sembra che questa Pùcara assomigli molto alla Pignata salentina ? Mi sa che proverò a rifare questa tua ricetta, utilizzando quella. Un abbraccio
@Alex: Dai dai sbrigati! Si fa tardi :D :D :D
@Elena 1 e 2 : Evviva! Due ricette in un colpo solo :D E che ricette!!! Il tuo maiale all’Alentejana è davvero splendido!
@Tamara: la tua ricetta è buonissima, altrochè!! Grazie infinite! Un abbraccio grande!
@Rosa Maria: Grazie RosaMaria! Sei davvero un tesoro! So che fatica ti è costata e l’impegno grande di amore e partecipazione che dispieghi! Non vedo l’ora di incontrarti per abbracciarti forte!
@Terry: Hai fatto benissimo! Sono felice di avere numerose varianti di una ricetta così buona!
Grazie e un bacio grande

57 Terry 05 marzo 2013 alle 19:21

Eccomi ancora…. stavolta un dolce… famoso e che non son l’unica ad aver fatto …ma che buoneeee
http://crumpetsandco.wordpress.com/2013/03/05/pasteis-de-belem-tortine-alla-panna-portoghesi-portuguese-cream-tarts/
bacioni

58 Martissima 06 marzo 2013 alle 09:06

ciao Patrizia, son riuscita a duplicare la mia presenza qui in Portogallo e ti lascio questa seconda ricetta non molto originale ma molto golosa
omelette queijo e presunto

59 resy 06 marzo 2013 alle 15:52

Ce l’ho fatta, un’altra ricettuzza portoghese mooooolto dolce!! Baciotti
http://le-tenere-dolcezze-di-resy.blogspot.it/2013/03/tarte-de-amendoa-torta-di-mandorle-dal.html

60 elena 07 marzo 2013 alle 07:18

Ciao Patrizia …ecco un’altra proposta con il baccalà…
http://zibaldoneculinario.blogspot.it/2013/03/bacalhau-com-natas-baccala-alla-crema.html
a presto…ho preparato ancora qualcosa

61 Patrizia 07 marzo 2013 alle 16:24

Eccomi, ancora una volta in ritardo…appena trinata dalla settimana in montagna mi ha beccato questa influenza malefica!!! Uffa!
@Terry: Più belle ricette ci sono e meglio è… e questa è buonissima!
@Martissima: Che meraviglia!! Triplica pure, se vuoi, eh :D
@Resy: Buonaaaaa!! Grazie!
@Elena: Evviva!!! Ti aspetto ancora, allora!!!

62 acquaviva 07 marzo 2013 alle 19:16

pant pant… ecccomi!!! Ho volgia di cucinare portoghese da quando ho letto il tuo post e scoperto questa miniera di cose interessantissime che sono gli abbecedari… ma ce l’ho fatta solo ora. trooooopppooo belllloooo!!! http://acquavivascorre.blogspot.it/2013/03/il-caso-e-la-zuppa-portoghese.html

63 simonetta 07 marzo 2013 alle 20:55
64 Sara 08 marzo 2013 alle 22:20

Ciao Patrizia, potevo non partecipare con una golosa ricetta di polpo???

http://leleganzadelpolpo.blogspot.it/2013/03/polvo-estufado-com-cerveja-preta-polpo.html

No… non potevo!!!
Ciao, Sara

65 Gata da Plar Mony 08 marzo 2013 alle 23:08

eccomi! ^___________________^

PASTEIS DE BELEM… O QUASI
http://gatadaplarr.blogspot.it/2013/03/pasteis-de-belem-o-quasi.html

ce l’ho fatta, evvai! :D DDD

66 speedy70 09 marzo 2013 alle 00:12

Eccomi, eccomi quasi a tempo scaduto con la mia ricetta, non potevo non partecipare!!!!
http://atuttacucina.blogspot.it/2013/03/biscotti-portoghesi-alle-noci.html
Un abbraccio, passo alla fine a leggere tutte le altre!!!

67 Simona 09 marzo 2013 alle 08:07

Perdonami ma non ce la faccio a fare la traduzione, quindi il mio secondo contributo e’ in inglese (pero’ il libro che lo ha ispirato e’ disponibile in italiano ;) : caldeirada
http://www.pulcetta.com/2009/11/novel-food-9-la-caldeirada-di-pepe-carvalho.html

68 Uomo in Bagno 09 marzo 2013 alle 11:20
69 cinzia 09 marzo 2013 alle 17:32

ciao cara,
ecco l’ultima fatica golosa portoghese:

http://cindystarblog.blogspot.fr/2013/03/bacalhau-bras-per-labbecedario.html

buon w.e.!baciii

70 Kristina 09 marzo 2013 alle 23:55

Ciao
ecco anche la mia ricetta, Bacalhau à gomes de Sà.
http://tutto-a-occhio.blogspot.it/2013/03/portogallo-bacalhau-gomes-de-sa-baccala.html
Grazie per aver ospitato il Portogallo che mi ha aiutato ad affrontare la sfida con questo pesce per me ancora sconosciuto. Bacioni Kri

71 alesssia 10 marzo 2013 alle 01:31

Sempre felice di continuare il viaggio con voi alla scoperta di nuove ricette e di nuovi blog! Con tanti complimenti per il tuo!

Questa è la mia proposta portoghese: l’empadaõ:
http://lebiscuitasoupe.blogspot.it/2013/03/empadao.html

A presto!
alesssia

72 resy 10 marzo 2013 alle 04:23

Carissima avevo scovato queste delizie e siccome nessuno le ha proposte, in zona Cesarini l’ho fatte. Giuro che è l’ultima ricetta portoghese!!!! ;-) )
http://le-tenere-dolcezze-di-resy.blogspot.it/2013/03/azevias-de-feijao-e-amendoa.html
Baciotti

73 elena 10 marzo 2013 alle 10:30
74 Jagacita (riso e fagioli alla portoghese) « The Cooking Sisters 10 marzo 2013 alle 12:54

[...] al terzo appuntamento dell’Abbecedario Culinario d’Europa: “C come Canja de galinha“. Siamo in Portogallo, il paese ospitato (e magnificamente introdotto) dal blog di [...]

75 The Cooking Sisters 10 marzo 2013 alle 13:00

E sul filo del traguardo arriviamo anche noi! Ecco due ricette, la prima vegana e la seconda vegetariana :)
http://www.thecookingsisters.com/2013/03/10/jagacita/
http://www.thecookingsisters.com/2013/03/10/raivas/

76 Haalo 10 marzo 2013 alle 13:39

Ciao Patrizia! Questa e la mia ricette per ABC
http://cookalmostanything.blogspot.com/2013/03/rabanadas.html

77 Aiuolik 10 marzo 2013 alle 17:10

Qui continuano ad arrivare ricette, bellissimo!!!!
Domani sera/notte passo a rubarti l’elenco e aggiorno la pagina ufficiale, grazie ancora per tutto il supporto e speriamo arrivino anche ricettine last time :-)
Un bacio e buonissima domenica!

78 brii 10 marzo 2013 alle 19:27

Carissima,
quasi mi dimentico!
Vitela assada Grehaldo (buonissimo, rifatto anche ieri :-D DDD)
http://bit.ly/WfpYyG
Grazie ancora di averci ospitati!
superbaciusss

79 alessandra 10 marzo 2013 alle 20:42
80 Patrizia 11 marzo 2013 alle 10:02

Siete arrivati in tantissimi, grazie, a portar buon cibo portoghese a questa tavola lusitana!
Grazie a tutti per il viaggio fatto insieme: è stato davvero affascinante!
Un abbraccio collettivo
Patrizia

81 Aiuolik 11 marzo 2013 alle 23:43

Grazie ancora, sei stata una padrona di casa eccezionale! Ecco il resoconto di tutte le ricette che hanno partecipato: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/02/c-come-canja.html e ora via con la valigia in Romania!
Un abbraccio,
Aiu’

Lascia un commento