5

Zuppa di latte, orzo e castagne.

Zuppa di latte, orzo e castagne per ProgettoMondo Mlal.

 

 

No, non pensavo di scrivere ancora, questa sera, svuotata e smarrita come sono. Lo faccio solo perché questo è un post rivolto a un progetto bellissimo, un progetto d’amore, rivolto ai popoli di Africa e America Latina. ProgettoMondo Mlal sostiene numerosissimi programmi di alimentazione e di sicurezza alimentare rivolti a donne e bambini, promuove la distribuzione di almeno un pasto al giorno nelle scuole, cerca di facilitare e garantire l’accesso all’acqua potabile e la gestione delle risorse naturali.
Partito l’anno scorso, con le ricette a base di pane, quest’anno viene riproposto a noi, ancora grazie alla sensibilità di Virginia, con Un chicco tira l’altro, la nuova raccolta di ricette che abbiano come protagonista un cereale.

 

Stavo per rinunciare, dicevo, poi questa sera ho pensato ai piatti di quando ero bambina, al riso e latte che mi preparava la nonna, alle zuppe semplici, ma ricche di bontà e nutrimento. Semplice, semplicissima, questa zuppa antica, che garantiva il sostegno della famiglia e costava pochissimo, le castagne si andavano a prendere nel bosco e il riso, o l’orzo, era quello del raccolto, o quello che si riusciva a spigolare nei campi.

Zuppa di latte, orzo e castagne.

 

200 g di castagne fresche
70 g di orzo
1/2 l di latte
una noce di burro
sale.

 

Togliete la prima buccia alle castagne, poi tuffatele per qualche minuto in acqua bollente, così da facilitare l’eliminazione della pellicina interna.
Sistematele ora in una pentola, ricoperte con due litri d’acqua, unite sale q.b. e lasciate bollire lentamente, con il coperchio, per circa 2 ore e mezzo.
Aggiungete ora l’orzo, dopo averlo sciacquato, e lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto, per 10 minuti. Unite il latte caldo e continuate la cottura per altri 10 minuti, sempre mescolando finché la minestra sarà densa e cremosa.
Aggiustate di sale e condite, se volete, con una noce di burro.

 

 

 

Comments 5

  1. Sabrina

    Ma pensa te! Non avevo mai sentito di questa zuppa! Che idea splendida, come la vorrei in questo istante, bella bollente, che sono morta dal freddo!
    Buon sabato cara, dopo ti chiamo.
    Bacio

  2. ROSSELLA - PROGETTOMONDO MLAL

    ciao Patrizia, potresti mandarmi la ricetta, una foto ad alta definizione e la liberatoria così ho tutto in archivio ? Grazie mille Rossella

  3. Patrizia Post
    Author
    Patrizia

    @Sabrina: Freddo, freddo anche oggi. Però a me piace l’arrivo dell’autunno, il freddo e… le zuppe 😉
    @Virginia: Grazie Virgi 🙂
    @Rossella: Domani mando tutto! Grazie!

  4. Patrizia Post
    Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *