1

Un contest bellissimo e tante ricette profumate

Un contest bellissimo e tante ricette profumate.

Eccomi qui ad un’ora insolita per riuscire a postare le ricette per il contest della mia dolcissima amica Sabrina, un contest che è come lei:  raffinato, elegante e seducente.
Ricette che profumano di rose e di vaniglia, perché queste ho nel blog.  Avrei voluto creare una ricetta ad hoc, ma troppe cose sono successe in questi giorni (poi vi racconterò) e non sono proprio riuscita.
Così ecco, Sabrina, le mie ricette “ripescate” per te e per la tua bellissima iniziativa! Intanto ecco il racconto di Sabrina a proposito di Volubilis e del contest:

Volubilis un viaggio di sensi

la rosa del marocco
la menta piperita
il bergamotto
il muschio
la vaniglia
il patchouli

Questi sono gli ingredienti che compongono il nuovo profumo di Bruno Acampora, il Volubilis, ma sono anche gli ingredienti che devono fare parte di una ricetta creata appositamente per il nuovo contest.

Bruno Acampora,  napoletano, imprenditore nella prestigiosa azienda di famiglia produttrice di guanti in pelle di antica tradizione partenopea, diventa profumiere per caso, dall’incontro sulla spiaggia di Saint Tropez con Giovanni Varon, un “naso” interprete di creazioni eccellenti. Giovanni regala a Bruno poche gocce di un’essenza preziosa, preludio di una bella amicizia e i profumi diventano la sua ossessione. Nasce così la Bruno Acampora Profumi, che non produce semplici profumi, ma essenze, oli profumati, creati per guidare chi li indossa in uno straordinario viaggio sensoriale.

Gli oli di Acampora hanno i sentori dei suoi viaggi: basta una goccia di profumo sui polsi ed ecco che i sensi si fondono con la cultura di Beirut, i safari in Kenya, la ricerca di resine e radici nei suq del Sahara. L’olfatto assapora la malinconica decadenza di Venezia e i party nella New York di Andy Warhol (che ad Acampora ha dedicato un ritratto), le spezie dell’Equatore, l’India, la Cina, il Giappone, per poi tornare all’isola magica: Capri con il blu del suo mare, ispiratore di un profumo che ruota intorno a un fiore aggressivo e mediterraneo come la tuberosa.
Le essenze, pensate indifferentemente sia per l’uomo che per la donna, sono racchiuse in un piccolo flacone di alluminio, all’interno del quale l’olio essenziale e il volume d’aria sono dosati in perfetto equilibrio. La confezione è sigillata da un tappo di sughero che fa respirare il profumo e da una goccia di ceralacca rosa, seguendo l’uso degli artigiani profumieri.
Il Volubilis deve il suo nome ad un’antica cittadina coloniale dell’impero romano in Marocco, lo stesso paese che produce una delle rose più preziose e profumate utilizzate in questa fragranza, la rosa centifolia. Dicono che quando soffia il vento del deserto il profumo delle rose del M’goun arrivi fino a Marrakech e io trovo questa cosa inebriante!
La dolcezza della rosa è il lato femminile di questo profumo che viene inaspettatamente sostenuto da un freschissimo sentore di menta piperita e trova il suo lato maschile quando arrivano muschio e bergamotto. L’oriente torna a legare questa sorprendente essenza, con le note del patchouli e della vaniglia.

La Bruno Acampora Profumi mette in palio, per il vincitore del contest, una preziosa confezione di olio di Volubilis da 20ml.
La premiazione della ricetta vincitrice avverrà il giorno 27 giugno, durante un evento degustazione presso il Concept StoreArt’é… di Luca Righi, a Bologna in via Frassinago 2a.
Quel giorno dalle ore 17, avrà luogo il green tasting day dedicato all’ottava meraviglia in casa Acampora, il Volubilis, con omaggio profumato per le Signore che interverranno e degustazione della ricetta vincitrice.


Senza speranza di vittoria, ma con tanto affetto, ecco Sabrina le ricette selezionate per te e per il contest Volubilis

 

RICETTE PROFUMATE DI VANIGLIA:

Una confettura profumata e gradevolmente doceamara:

http://melagranata.it/2013/indice/conserve-e-marmellate/marmellate/confettura-di-fichi-e-cacao/

e qui una confettura dolce, inebriante e profumatissima: quella di maracuja e mango alla vaniglia.

http://melagranata.it/2009/indice/conserve-e-marmellate/marmellate/le-mie-confetture-quella-speziata-di-fichi-e-quella-di-maracuja-e-mango/

Questa torta è il mio piccolo grande gioiello. Creata anni fa, alle origini di questo piccolo blog, ha fatto il giro del web. Profuma di cardamomo, agrumi e vaniglia. Ed è semplicissima!

http://melagranata.it/2009/indice/dessert/torte/quatre-quart-agli-agrumi-e-vaniglia/

Un biancomangiare dolce e profumato: nespole e vaniglia:

http://melagranata.it/2009/indice/dessert/torte/biancomangiare-con-salsa-di-nespole-e-caramello-alle-mandorle/

E qui si gioca con un grande classico, la pina colada, con consistenze e profumi intriganti:

http://melagranata.it/2009/indice/dessert/torte/pina-colada-destrutturata/
una ricetta salata: gamberi profumati alla vaniglia, latte di cocco e rum. Vi assicuro, una grande bontà!!

http://melagranata.it/2010/indice/antipasti-fingerfood/antipasti/le-ricette-della-festa-riso-venere-con-gamberi-alla-vaniglia-latte-di-cocco-e-rum/

Dolcetti veloci veloci, fragranti di fragole e vaniglia!

http://melagranata.it/2010/indice/dessert/torte/piccoli-cake-alla-vaniglia-e-fragole/

 

Una confettura incredibilmente profumata di rum e vaniglia: l’aroma dei caraibi!!

http://melagranata.it/2010/indice/conserve-e-marmellate/marmellate/confettura-di-pomodori-verdi-con-vaniglia-e-rum/

 

 

Crumble profumati e golosi? Questi!!

http://melagranata.it/2011/indice/dessert/crema-cotta-al-cocco-con-crumble-profumato-agli-agrumi/

 

Una torta farcita con confettura settembrina, lievemente aromatizzata: da non perdere :

http://melagranata.it/2011/indice/dessert/torta-ripiena-di-confettura-settembrina/

 

Dolce di riso con uva e vaniglia:

http://melagranata.it/2012/indice/dessert/dolci-al-cucchiaio/budino-di-riso-con-uva-brinata/

 

RICETTE CON LE ROSE

La più classica delle preparazioni, facile e dagli usi più svariati. Potete usarla nei dolci, nelle preparazioni gastronomiche e come leggero tonico, rinfrescante e anche detergente delicato. Perfetto per la pelle delicata dei neonati e dei bimbi: l’acqua di rose:

 

http://melagranata.it/2012/indice/preparazioni-varie/acqua-di-rose/

 

Con le rose, tagliatelle semplici, saporite e originali:

http://melagranata.it/2012/indice/primi-asciutti/pasta/tagliatelline-alle-rose-con-mandorle-e-timo/

 

Qui a Genova un grande classico: lo sciroppo di rose. Da versare a gocce preziose nelle bibite dissetanti per l’estate:

http://melagranata.it/2011/pensieri/quattro-bibite-e-lacqua-pura/

Sono incredibilmente affezionata a questo dolce: l’ho pensato per un’iniziativa di solidarietà e raccoglie i profumi e le eccellenze della mia terra: lo sciroppo di rose, i pinoli e lo Sciacchetrà.

http://melagranata.it/2010/indice/dessert/dolci-al-cucchiaio/dolce-bicchiere-di-colomba-dabruzzo/

Una torta deliziosamente fresca e gentile, offerta alla diciottenne figlia di un’amica in occasione del suo compleanno: marmellata di rose, bagna al limone, profumi di lamponi.


http://melagranata.it/2009/indice/dessert/torte/un-dono-per-giorgia/

 

 

Comments 1

  1. Sabrina

    Hai fatto un lavoro immenso! E ti ringrazio tantissimo perchè so quello che hai avuto da fare in questi giorni.
    Sono tutte ricette fantastiche che meritano di vincere.
    Ti ringrazio anche per averle riproposte per me, ma anche per chi magari erano sfuggite.
    Stasera preparerò il riso venere con i gamberi da offrire domani durante l’evento.
    Grazie, ti voglio bene, tanto.
    Un abbraccione strettissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *