La Melagranata

 

Gelato al latte di mandorla (senza gelatiera).

 

 

Un’estate un po’ così: di corsa, su e giù in autostrada tra qui e là, tra un temporale e un acquazzone, tra notizie terribili che il mondo sembra ignorare ed episodi mediatici a cui diamo peso sproporzionato. Senza sosta, senza sole, senza senso, senza equilibrio.
Un’estate strana, una vacanza che sta per iniziare, forse un po’ di sole, di mare, di pace.

 

Intanto mi faccio un gelato, ma sono pigra. Ho l’accessorio gelatiera per il mio KW, ma è lassù, in alto sulla mensola dell’armadio delle caccavelle. Proprio tanto in alto: dovrei uscire in terrazzo, prendere la scala alta, arrampicarmi, spostare le centocinquanta cose ammonticchiate, che provvederebbero immediatamente a cadere ovunque, estrarre il pezzo, scendere la scala, raccogliere tutto, risalire e riporre… son già stanca solo a pensarlo.
Ho visto nel web decine di gelati senza gelatiera, con il miele o lo zucchero invertito, con il latte e le uova, senza uova, senza latte, senza zucchero, al cocco, alla vaniglia, al caffè.
Io l’ho fatto così.

 

Gelato al latte di mandorla (senza gelatiera)

 

 

500 ml latte di mandorla
350 ml panna fresca (quella da montare)
150 g. zucchero di canna chiaro (oppure 100ml di fruttosio liquido)

 

Radunate latte, panna e zucchero in un pentolino,mettete su fuoco basso, mescolando, per pochi minuti, fino a che lo zucchero si è ben sciolto nel liquido.
Lasciate raffreddare. Suddividete il composto in sacchetti per alimenti e riponete in congelatore.
Al momento dell’uso, prelevate il contenuto di uno o più sacchetti e  frullatelo rapidamente.
Ho decorato con mandorle a lamelle.

Note:

- Io ho usato lo zucchero di canna liquido, venduto in bottiglia. Se lo trovate, oppure usate il fruttosio liquido, basterà mescolare e non occorrerà scaldare il prodotto.

- Provate il gelato alla mandorla con un filo di caffè caldo versato sopra, è una meraviglia!

 

4 commenti

1 anna 30 luglio 2014 alle 08:04

che meraviglia mi metto subito all’opera! aspettavo proprio un’idea cosi’
grazie e buon lavoro
anna

2 Rubina Rovini 30 luglio 2014 alle 11:02

Pensavo al gelato alle mandorle proprio qualche giorno fa, perché il sapore della mandorla mi ricorda la bevanda che da spesso prendevo al bar, in estate, al mare.
Proverò questa ricetta facilissima, provando lo zucchero liquido perché a volte, facendolo con lo zucchero tradizionale, rimane qualche granello che nel gelato non è molto piacevole da sentire…
Una buona giornata.
Rubina

3 arabafelice 30 luglio 2014 alle 14:39

Ho sperimentato una variante simile, provo la tua!!! ^_^

4 Patrizia 31 luglio 2014 alle 09:17

@Anna: Un abbraccio grande a te!
@Rubina Rovini: Lo zucchero di canna liquido è una gran risorsa: io lo trovo nei negozi bio. Accelera i tempi di preparazione, annullando il periodo di raffreddamento del composto! Anche sciroppo d’agave o fruttosio liquido possono essere validi dolcificanti naturali.
@Arabafelice: Ciao Stefania! Si, ho linkato il tuo buonissimo gelato al cocco, infatti, tra quelli simili. un abbraccio!

Lascia un commento